Iniziative aziendali a favore della comunità esterna

Fin dalla fondazione nel 1872, Pirelli è consapevole di sostenere un ruolo importante nella promozione del progresso civile in tutte le comunità in cui opera. Coerentemente con il Codice Etico e dalla Politica Responsabilità Sociale per Salute, Sicurezza e Diritti nel Lavoro, Ambiente del Gruppo, Pirelli ha sviluppato una strategia globale di presidio del territorio, sostenendo iniziative sociali, nella sanità, nell’istruzione e la formazione, ambientali, culturali e sportive.

Consapevole dell’importanza di contribuire alla comunità capitalizzando sui punti di forza naturale dell’Azienda, Pirelli ha individuato tre aree di focalizzazione.

L’Azienda gioca un ruolo significativo nel settore del trasporto e in particolare nella sicurezza del trasporto. I quattro pneumatici montati su un veicolo sono l’unico oggetto tra il veicolo e la strada, e la sicurezza degli pneumatici è quindi basilare e della massima importanza. L’esperienza di Pirelli nel campo della sicurezza stradale ha portato l’Azienda a voler condividere il proprio focus e la propria expertise con gli stakeholder, cioè il mondo di chi guida.

La seconda area in cui Pirelli sente di poter dare un contributo speciale è quella della formazione tecnica.

Nei paesi in cui opera, soprattutto nei mercati emergenti, Pirelli porta un know how tecnico che può rappresentare una leva per lo sviluppo della comunità.

L’industrializzazione richiede formazione, e una buona formazione può diventare un motore economico. In alcuni casi Pirelli deve fornire l’istruzione necessaria per i propri neoassunti o assunti futuri, ma in altri casi Pirelli contribuisce alla comunità, più in generale, portando know how fondamentale per lo sviluppo dell’area.

Pirelli oggi è presente in molti paesi in rapido sviluppo.

Molte delle sue fabbriche hanno portato lavoro a delle comunità povere, dove è importante poter contribuire, ancor prima di poter intervenire con la formazione tecnica, alla buona crescita dei bambini. Attraverso iniziative sociali focalizzate sullo sport, i bambini possono trovare una comunità di sostegno e dei valori di guida per la vita. Come sponsor di attività sportive, professionali e non, da più di un secolo, Pirelli ha un know how che può essere riproposto con facilità anche nel campo della solidarietà sociale. In particolare, Pirelli è il principale sponsor della squadra di calcio FC Internazionale Milano, la quale, attraverso la società Inter Futura, ha creato una rete importante di attività sportive e di solidarietà per bambini disagiati nel mondo. In alcuni mercati Pirelli sponsorizza queste attività; in altre la società sostiene altre attività calcistiche o di altri sport come pallacanestro o baseball.

Pirelli ha da anni adottato una procedura interna volta a disciplinare le azioni di liberalità, contributi ed erogazioni alla Comunità Esterna da parte di Società del Gruppo e con riferimento ai ruoli e responsabilità delle funzioni coinvolte, al processo operativo di pianificazione, realizzazione, monitoraggio delle iniziative nonché all’informativa riguardante i progetti suddetti.

Nell’individuazione delle iniziative rispondenti alle esigenze locali, un contributo essenziale viene dal dialogo con le ONG che operano localmente. Viene data priorità a quelle iniziative i cui effetti positivi sulla Comunità Esterna siano tangibili e misurabili secondo criteri oggettivi.

La procedura interna precisa inoltre che non possono essere promosse iniziative a favore di beneficiari per i quali si abbia evidenza diretta o indiretta di mancato rispetto dei diritti dell’uomo, dei lavoratori, dell’ambiente, dell’etica di business.

Il Gruppo, come previsto da I Valori e il Codice Etico Pirelli, non eroga contributi né concede vantaggi o altre utilità ai partiti politici e alle organizzazioni sindacali dei lavoratori, né ai loro rappresentanti o candidati, fermo il rispetto della normativa applicabile.

Sicurezza stradale

In tutto il mondo, Pirelli è sinonimo, oltre che di alte prestazioni, di sicurezza. La sicurezza stradale è, con la salvaguardia dell’ambiente, l’elemento cardine della strategia Green Performance cui si ispirano le scelte industriali e commerciali del Gruppo. L’impegno di Pirelli nella sicurezza stradale passa attraverso numerose attività di formazione e informazione, ma soprattutto nella ricerca e applicazione continua di soluzioni tecnologiche innovative a favore della mobilità sostenibile.

L’importanza di intervenire non può essere sottostimata.

Ed è per questo che all’atto di concordare il rinnovo della fornitura esclusiva al Campionato Mondiale FIA di Formula Uno, Pirelli e la Federazione hanno concordato di discutere le modalità per una partnership in materia di sicurezza stradale nell’ambito del programma FIA Action for Road Safety.

Anche nell’ambito del World Business Council for Sustainable Development, Pirelli vuole adottare un ruolo di responsabilità e di leadership. La società è attiva nel gruppo di lavoro Mobility 2.0, un progetto ambizioso che sta sviluppando progetti pilota in alcune città nel mondo, individuando e implementando soluzioni di mobilità sostenibile.

Pirelli è particolarmente attiva nell’ambito degli obiettivi di riduzione degli incidenti stradali posti dalla Commissione Europea attraverso la Carta Europea per la Sicurezza Stradale (European Road Safety Charter), di cui è sottoscrittrice con i seguenti impegni:

  • contribuire alla conoscenza dei consumatori circa gli elementi fondamentali di sicurezza stradale, attraverso esperienza di guida sicura, per esempio in Francia, e attraverso partnership con scuole guida, per esempio in Italia e Germania;
  • accrescere la consapevolezza dei giovani guidatori sulle cause degli incidenti stradali, attraverso crash test dimostrativi (progetto pilota in Francia);
  • rendere disponibile materiale sulla sicurezza stradale in inverno, con il supporto del sito Pirelli (potenzialità di raggiungimento di 9 milioni di utenti nel mondo in un anno);
  • organizzare seminari formativi per proprietari e istruttori di Scuole Guida circa gli elementi di sicurezza stradale direttamente connessi allo pneumatico e al relativo uso (progetto pilota in Germania);
  • formare i dealers a livello internazionale circa l’importanza dello pneumatico nell’ambito della sicurezza stradale, le differenze tra performance dello pneumatico invernale rispetto a quello estivo ecc. L’attività ha già coinvolto 15 paesi e ne coinvolgerà altri otto nel 2014;
  • partecipare attivamente ai programmi nazionali sulla sicurezza stradale, in accordo con associazioni, istituzioni, produttori automotive e di motociclette.

In merito al trasporto pesante, Pirelli Truck ha dato continuità anche nel 2013 alle attività già intraprese negli anni precedenti in merito alla mobilità sostenibile e alla sicurezza stradale. Degni di nota sono gli eventi Driving Innovation (il primo tenutosi a Monaco di Baviera dal 10 al 12 marzo 2013, il secondo a Istanbul il 3 ottobre e infine il terzo a San Paolo dal 28 di ottobre al 1° di novembre) in cui sono state ampiamente affrontate con i clienti invitati, sia operatori del settore pneumatici sia flotte di trasporto, tematiche relative alla sicurezza nel trasporto e alla corretta manutenzione degli pneumatici (con particolare focalizzazione sul sistema CyberFleet, ultima innovazione di Pirelli per un controllo puntuale della pressione e temperatura degli pneumatici stessi), e la partecipazione al seminario Environmental Sustainability in Freight Transport, organizzato da Green Freight Europe e tenutosi il 10 maggio 2013 presso l’Università di Cranfield nel Regno Unito.

Forte l’attenzione alla sicurezza stradale da parte di Pirelli Moto, nel 2013 per esempio con Bikers Academy, percorso formativo per i giovani iscritti presso le autoscuole aderenti di Unasca e Confarca per il conseguimento del “patentino” e della patente A1, patrocinato da Confindustria ANCMA, Associazione Vittime della Strada, Senato della Repubblica, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Camera dei Deputati (dove si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto).

Il progetto è stato strutturato con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo dello scooter e della moto nel rispetto della sicurezza propria e degli altri. Con questa finalità Pirelli Moto (con marchio Metzeler) ha fornito i materiali e le informazioni atte a spiegare il corretto utilizzo e manutenzione degli pneumatici da moto e scooter.

Metzeler ha a sua volta definito prioritaria la divulgazione di programmi di formazione sul ruolo dello pneumatico come mezzo per aumentare la sicurezza durante l’esperienza motociclistica.

Con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di motociclisti sono stati siglati numerosi accordi di collaborazione con scuole di guida europee, on road e off road, in particolare:

  • in Germania con Action Team, ADAC – Ressort Motorsport, BMW Motorrad Enduro Park Hechlingen, BMW Motorrad Race Academy;
  • nel Regno Unito con BMW Motorrad Off Road Skills;
  • in Francia con ZEBRA, EASYMONNERET, H2S;
  • in Spagna con BMW Motorrad Enduropark Aras Rural;
  • in Italia con BMW Motorrad GS Academy.

Pirelli segue inoltre iniziative specifiche in alcuni paesi nel mondo per aumentare la consapevolezza in tema di sicurezza stradale. In Italia Pirelli conduce campagne di informazione e di formazione per sensibilizzare gli automobilisti italiani e, in particolare, i neopatentati e gli studenti delle scuole medie superiori. All’interno di questo progetto è stato preparato un video formativo sulla sicurezza stradale in collaborazione con la Polizia dello Stato.

In Romania, Pirelli ha eseguito un programma di formazione in sicurezza stradale al livello di liceo, mentre in Turchia Pirelli ha lanciato un ampio progetto di educazione a livello universitario, in collaborazione con l’ufficio locale della World Health Organization, il Direttorato Generale di Sicurezza, e delle università per creare corsi in e-learning sulla sicurezza stradale. Il corso per crediti universitari, Traffic is Life – Traffic Safety, è stato introdotto in sette università e selezionato da più di 5.000 studenti.

In Brasile è stato lanciato il programma Ciclovias Amigas per alzare la consapevolezza su temi di regolamentazione del traffico e sicurezza stradale attraverso rappresentazioni teatrali per ragazzi delle scuole pubbliche e alcuni istituti scolastici più bisognosi. A Kirov in Russia Pirelli ha organizzato un rally per promuovere la guida sicura, con circa 2.000 spettatori. Inoltre, Pirelli ha promosso una giornata con lo slogan “Kirov è la città della guida gentile”.

Formazione

La promozione dell’istruzione e della formazione tecnica costituiscono antichi valori insiti nella storia di Pirelli.

Pirelli continua a beneficiare della cooperazione tecnica e di ricerca con varie università nel mondo, a partire dalle Università Politecnico di Milano e di Torino, ma anche l’Università dello Shandong in Cina e l’Università di Craiova in Romania, fra le tante altre. La formazione tecnica è particolarmente importante per Pirelli anche, ma non solo, per creare il bacino di skilled labor necessario per massimizzare la produttività degli impianti.

Internamente, Pirelli utilizza le proprie risorse per ottimizzare la formazione, come nel caso degli operai della fabbrica in Messico formati a Slatina in Romania.

Esternamente, Pirelli ha creato progetti nelle comunità in cui opera per la formazione tecnica utile per creare un buon equilibrio fra domanda e offerta del lavoro.

In Egitto Pirelli ha portato avanti un importante progetto per lo sviluppo di Al Amreya Industrial Secondary School. Oltre a impegnarsi nel rinnovo totale della struttura, dalla fognatura alle aule, Pirelli ha offerto una formazione completa agli istruttori e lo sviluppo di un curriculum in alcune specializzazioni: refrigerazione e climatizzazione, elettronica ed energia elettrica, e costruzione.

Ogni anno gli iscritti ai corsi ammontano a 550-600 studenti.

In Turchia ci sono ampi programmi di insegnamento da parte di esperti volontari di Pirelli nelle scuole tecniche, oltre alla sponsorizzazione delle scuole Pirelli in Turchia.

La fabbrica di Merlo, in Argentina, ospita studenti per progetti di formazione tecnica, mentre a Yanzhou, in Cina, Pirelli opera un programma di stage.

In Romania, oltre alla collaborazione con l’Università di Craiova, il collegio tecnico di Slatina conduce programmi di formazione all’interno della fabbrica Pirelli.

Altri programmi includono il progetto romeno START di formazione nei processi manifatturieri, a cui hanno preso parte 112 studenti con quasi 30.000 ore di formazione da parte di Pirelli.

In Russia l’Azienda collabora con l’Università Statale Tecnologica di Voronezh, formando studenti attraverso corsi specifici e invitandoli in fabbrica per formazione in loco. Nel 2013 il programma ha coinvolto circa 100 studenti.

Sport e responsabilità sociale

C’è un legame preferenziale tra solidarietà e sport, un circolo virtuoso in cui l’impegno nelle attività sportive diventa sinonimo di impegno nella diffusione di una socialità solidale ed etica, soprattutto tra i giovani. Impegnare i giovani nello sport è un modo per insegnare il concetto di integrazione a bambini di classi sociali diverse, lavorando alla prevenzione di situazioni negative come l’isolamento e la solitudine.

Dal 2008 FC Internazionale Milano, Pirelli e Comunità Nuova gestiscono il progetto sociale Inter Campus a Slatina, Romania. Le attività sportive-ricreative sono organizzate per l’intero anno, con una partecipazione di oltre 80 bambini che provengono da diversi ambienti sociali e che da più di due anni imparano attraverso il calcio i valori del lavoro in squadra, l’integrazione nella società e i valori dell’amicizia.

Nel 2012 Pirelli e FC Internazionale Milano hanno replicato l’esperienza con l’Inter Campus anche a Silao, Messico, vicino alla nuova fabbrica Pirelli. L’Inter Campus Silao, inaugurato dal Presidente Felipe Calderon, coinvolge 150 bambini dell’area.

Nel 2013 in Argentina la società ha sponsorizzato la Pirelli Cup 2013, un importante torneo di calcio estivo nazionale. L’elezione di un Papa argentino, Papa Francesco, ha stimolato il lancio di un evento calcistico per il pace, di cui Pirelli è sponsor. Si tratta di un evento inter-religioso per la pace, basato sul concetto di educazione inclusivo e contro la discriminazione, con la fondazione PUPI Onlus.

Pirelli sponsorizza anche il baseball in Venezuela con la Pirelli Baseball School, scuola con oltre 300 iscritti fra bambini e adolescenti; pallacanestro, pallavolo, calcio, tennis e ciclismo in Brasile; e pallacanestro in Spagna, solo per nominarne alcuni.

Negli Stati Uniti Pirelli ha sponsorizzato per tutto il 2013 la Citizens Committee for New York City con il progetto Pirelli Fun & Fit, finanziando vari progetti sociali sportivi.

Nel Regno Unito Pirelli organizza un rally a Carlisle per la fondazione Richard Burns che aiuta vittime di gravi malattie o incidenti.

In Russia Pirelli ha organizzato un torneo di hockey sul ghiaccio, contesto in cui ha promosso il “vivere sano”.

Solidarietà

L’approccio inclusivo di Pirelli di coinvolgimento e inclusione si articola in attività di solidarietà sociale attiva in tutto il mondo.

L’Azienda supporta iniziative didattiche che possono dare ai bambini meno abbienti gli strumenti per uscire dalla povertà; contribuisce a borse di studio e progetti di ricerca, credendo fermamente nella formazione come chiave per la crescita individuale e per la crescita economica di un paese.

In Brasile, per esempio, dove Pirelli è storicamente attiva nella comunità locale con progetti sociali, la società ha provveduto a circa 450 bambini nella città di Feira de Santana, vicino alla fabbrica di Pirelli, in un programma dopo-scuola con 15 tipi di attività diverse. Ci sono progetti simili vicino alle fabbriche di Gravatai e Sumaré, e Pirelli ha continuato il sostegno al Projeto Guri, un progetto per l’insegnamento di strumenti musicali e canto a 230 bambini delle classi sociali più povere nelle aree di Campinas e Elias Fausto a San Paolo.

Pirelli sostiene anche Alianca da Misericordia, un orfanotrofio a San Paolo che accoglie 300 orfani e bambini senza casa, oltre all’Asilo Nido Dr. Klaide a Santo Andre e Escadinha do Tempo a Meleiros.

Dal 2013 Pirelli sostiene il Centro de Convivência Santa Dorotéia a Grajaú, in particolare corsi di informatica combinati con sensibilizzazione antidroga.

In Spagna Pirelli sostiene la Fundacio Mambre, una fondazione che lavora come facilitatore nei processi di inclusione sociale, sostenendo i senza tetto nei loro cammini individuali di crescita. L’obiettivo è di creare soluzioni abitative. Inoltre l’Azienda sostiene programmi di fornitura di cibo per le famiglie bisognose.

In Cina Pirelli è attenta a supportare con donazioni di riso e olio le famiglie più povere della comunità. In Russia, i dipendenti della fabbrica di Kirov hanno dato sostegno a un orfanotrofio, organizzando attività e doni per i bambini. Hanno organizzato attività anche per veterani di guerra. In un altro progetto di beneficienza, i Pirelliani di Kirov si sono impegnati a costruire un campo sportivo per bambini della comunità.

In Francia l’Azienda ha contribuito alle Olimpiadi Speciali, in Turchia a una fondazione per l’insegnamento e protezione di bambini con disagi mentali, mentre in Romania Pirelli ha contribuito a una casa per giovani disabili.

Nel Regno Unito Pirelli ha fatto una donazione al YMCA a favore dei senza tetto, e negli Stati Uniti i consumatori sono stati coinvolti in un progetto di marketing con donazioni alla ONG Make a Wish, che realizza piccoli sogni per bambini con malattie terminali.

In Brasile Pirelli sostiene Educandario Imaculado Coracao de Maria a Amelia Rodrigues, una scuola per l’istruzione di base gestita da suore italiane, con 1.100 bambini.

In Turchia la società partecipa alla Turk Pirelli Primary School e la Turk Pirelli High School con sostegno a iniziative ad hoc, come il rinnovo della palestra.

Sotto il coordinamento della Camera d’Industria di Kocaeli, Turchia, è stata costruita una scuola a Gölcük, la nuova Gölcük Dumlupınar School. In particolare, Pirelli insieme a 16 dei propri fornitori ha collaborato alla costruzione di un’aula. La scuola ha aperto a maggio del 2013, con 34 aule e 900 studenti.

Una menzione speciale va all’accordo fra Pirelli e la Qufu Normal University in Cina: Pirelli finanzia 25 studenti eccellenti che provengono da condizioni di povertà per completare gli studi.

Sanità

Per Pirelli è prioritario dare un contributo al miglioramento dei servizi sanitari nelle comunità in cui opera.

Dal 2008 Pirelli Tyres Romania, in collaborazione con l’Ospedale Niguarda di Milano, sostiene la formazione di medici e infermieri e la donazione di attrezzature e apparecchi medici all’Ospedale di Slatina. Oltre 120 professionisti, che si occupano annualmente di più di 40.000 pazienti, sono stati formati nell’ambito del progetto, in particolare nelle aree di oncologia, cura pediatrica e pronto soccorso. Pirelli Tyres Romania ha anche pensato alla cura dei denti di circa 350 bambini a Slatina e Bals con il progetto Overland for Smile.

Dal 2010 Pirelli sostiene Hospital Pequeno Principe a Curitiba, l’ospedale pediatrico più grande del Brasile.

In Argentina Pirelli ha sponsorizzato una maratona a sostegno di bambini che hanno avuto tumori, e una campagna di vaccinazioni anti influenzali. Nel Regno Unito Pirelli si è occupata di una lunga serie di iniziative, sponsorizzazioni, raccolte di fondi e donazioni a favore della ricerca e la cura antitumorale, pediatrica, oculistica, cardiologica e sul diabete.

Iniziative a sostegno dell’ambiente

Molti dipendenti di Pirelli nel mondo partecipano ogni anno con entusiasmo a progetti di Pirelli a favore dell’ambiente. In Venezuela l’Azienda ha organizzato un grande gruppo di volontari per ripulire spiagge e zone vicine.

Let’s do it Romania è invece un importante progetto organizzato da Pirelli con il Comune di Slatina, che ha coinvolto più di 350 volontari per pulire le zone degradate e ripristinare la natura. In Cina i Pirelliani si sono impegnati a impiantare alberi nel progetto Friendship Forest. In Messico Pirelli ha firmato un importante accordo con il governo di Guanajuato per un progetto di riforestazione. Inoltre, Pirelli Messico si è impegnato per la pulizia e ripristino di un alveo nell’area. In Russia, 300 lavoratori Pirelli hanno partecipato a una giornata di pulizia volontaria nell’area di Voronezh, e altri 300 nell’area di Kirov.

Il 22 aprile, in occasione della celebrazione della Giornata della Terra, Pirelli ha deciso di compensare le emissioni di CO2 prodotte dalla mobilità della propria flotta mediante crediti di carbonio generati dal Progetto Bolivia. Diretta emanazione della nuova policy auto varata da Pirelli a dicembre 2011, questa iniziativa incentiva la scelta di veicoli meno impattanti sull’ambiente e sostiene un progetto di salvaguardia delle foreste e delle popolazioni che ci vivono.

Cultura e valore sociale

L’internazionalità di Pirelli emerge anche dall’amore per la cultura, con iniziative che anche nel 2013 hanno trovato spazio in molti paesi nel mondo. L’attenzione alla cultura, e ancor più l’impegno per preservarla, diffonderla e accrescerla, fanno parte del DNA della creazione di valore sociale.

Pirelli è uno degli sponsor del Museo di Arte Moderna di San Paolo, una delle strutture più importanti dell’America Latina. Oltre alla collezione permanente, nel corso dell’anno il museo offre importanti mostre, seminari, eventi e corsi.

Al MASP – Museo di Arte di San Paolo – la società ha sponsorizzato la biennale di fotografia. Nel 2012 a Rio de Janeiro Pirelli ha dato sostegno a un’importante mostra di ritratti europei dei secoli XVI-XVIII della collezione dei Musei Vaticani e altri musei italiani.

In Argentina Pirelli ha sponsorizzato il premio artistico Lucio Fontana, e in Spagna un programma per studenti di design con particolare talento.

Il progetto Mozarteum, che presenta grandi orchestre internazionali di musica classica, ha avuto Pirelli come sponsor sia in Brasile sia in Argentina, al famoso Teatro Colon.

In Turchia Pirelli ha sponsorizzato un concerto jazz nell’ambito della Fondazione Cultura e Arte di Istanbul. In Brasile Pirelli ha sponsorizzato anche due produzioni cinematografiche sul tema delle sfide di artisti disagiati, e un programma televisivo su diritti di consumatori e portatori di handicap.

In molti paesi Pirelli porta avanti una piccola missione, come multinazionale italiana, di salvaguardia e diffusione della cultura italiana all’estero. Quindi in Romania Pirelli sponsorizza il teatro italiano, in Brasile e Regno Unito programmi di cinema italiano, in Argentina il canto italiano, e a New York Pirelli ha sponsorizzato un premio dell’Istituto di Cultura Italiana per i migliori giovani designer con una mostra su Park Avenue.

Venendo alla conservazione delle culture locali, in Cina Pirelli sostiene la ricerca sul confucianesimo, supportando il China Confucius Website.

E in Brasile sarà proprio Pirelli a occuparsi del restauro della statua del Cristo Redentore, a Rio de Janeiro, che nel 2014 ha subito danni alla mano destra a causa di un fulmine.

Fondazione Pirelli

La Fondazione Pirelli, costituita nel 2009, annovera tra i suoi obiettivi la salvaguardia del patrimonio storico e culturale del Gruppo e la promozione della sua cultura d’impresa attraverso iniziative sul territorio e progetti dal forte impatto sociale, attività espositive e collaborazioni con altre istituzioni culturali.

Molteplici, anche nel 2013, i progetti volti a valorizzare e promuovere il patrimonio archivistico Pirelli.

Si segnalano in particolare:

  • “Pirelli e l’Italia in movimento. Ricerca e tecnologia, il Cinturato conquista i mercati del mondo”, allestimento nato per rendere disponibile al pubblico parte del materiale pubblicitario restaurato nel corso del 2013, tra cui la celeberrima Campagna Cinturato 1968 di Pino Tovaglia.
  • Prestito di materiali dell’Archivio Storico Pirelli. È aumentata rispetto al 2012 la partecipazione della Fondazione a mostre e pubblicazioni, anche a livello internazionale, attraverso prestiti di materiali. Sono stati effettuati 2.424 prestiti di cui: 518 per mostre ed eventi; 277 per pubblicazioni e 1.297 ai fini di studio e ricerca.
  • Partecipazione alla Settimana della Cultura d’Impresa (novembre 2013). Le iniziative, volte a promuovere e valorizzare i luoghi storici di Pirelli e il suo patrimonio culturale, sono state: l’esposizione, allestita nei locali della Fondazione, “Sulla sponda del Nilo” dedicata alle opere realizzate da Renato Guttuso per Pirelli; apertura straordinaria e visita guidata alla Fondazione Pirelli, alla Bicocca degli Arcimboldi e all’HangarBicocca; una domenica dedicata ai percorsi creativi per i bambini. Hanno preso parte alle varie iniziative 470 persone, di cui 120 bambini.
  • In occasione delle celebrazioni per i 50 anni del Calendario Pirelli, la Fondazione ha fornito supporto nella ricostruzione storica del Calendario di Helmut Newton del 1986.

Nel mese di ottobre 2013 la mostra “L’anima di gomma – estetica e tecnica al passo con la moda” (svoltasi alla Triennale di MIlano nel giugno 2011) ha vinto il prestigioso premio Red Dot Award “Best Of The Best” 2013 nella categoria Communication Design, uno dei più importanti riconoscimenti a livello internazionale.

La mostra è anche nella short list per il Premio Adi Compasso d’oro.

Altrettante sono poi state le iniziative con impatto sociale diretto, tra le quali si segnalano:

  • progetto Fondazione Pirelli Educational, lanciato a ottobre 2013 e rivolto agli studenti delle classi primarie, secondarie di primo e secondo grado con l’obiettivo di avvicinare i più giovani al mondo della produzione e del lavoro e ai valori su cui si basa la cultura d’impresa Pirelli. Attraverso percorsi creativi e attività laboratoriali, bambini e ragazzi affrontano tematiche quali: la storia e la tecnologia dello pneumatico, la grafica e la pubblicità, la trasformazione urbanistica e il rapporto tra arte e scienza (in collaborazione con HangarBicocca). A partire da ottobre 2013 e fino a oggi sono già transitate in Fondazione circa 26 classi, per un totale di oltre 600 bambini e ragazzi;
  • attività didattiche per gli studenti universitari (circa 250) provenienti da diversi atenei e scuole di specializzazione;
  • supporto ai laureandi per la redazione delle tesi di laurea. Sono 27 gli studenti che nel corso del 2013 hanno condotto ricerche presso l’Archivio Storico Pirelli per la redazione degli elaborati finali del loro percorso di studi;
  • progetto intergenerazionale “Il tempo dell’uomo: lavoro e no”, avviato nel 2013 da Fondazione Pirelli e HangarBicocca, mira ad accompagnare i bambini in un percorso di riscoperta della memoria storica della Zona 9 di Milano attraverso la testimonianza diretta degli anziani residenti sul territorio. A questo obiettivo si affianca la volontà di contribuire a sviluppare e vivacizzare la vita culturale della Zona 9 di Milano attraverso il coinvolgimento della popolazione anziana nell’attività di HangarBicocca. Il progetto avrà il suo sviluppo nel corso del 2014.

Dal 2010 inoltre la Fondazione è nel Consiglio di Amministrazione della Scuola dell’Infanzia G.B. Pirelli di Varenna, in provincia di Lecco, così come è attiva nel sostenere le attività dell’Istituto di Istruzione Superiore Leopoldo Pirelli di Roma, dove è stato istituito, nel 2011, l’annuale Premio Leopoldo Pirelli, destinato a borse di studio per studenti particolarmente meritevoli. Continua anche la collaborazione con la Fondazione Agnelli e la Fondazione Garrone nell’Associazione per la Formazione d’Eccellenza. In totale, nel corso del 2013 hanno visitato i locali della Fondazione ed effettuato ricerche presso l’Archivio Storico Pirelli 4.850 persone divise tra ricercatori, studenti, artisti, storici e designer.

La valorizzazione e la promozione dell’enorme patrimonio artistico del Gruppo passano anche attraverso la comunicazione digitale. Oltre al sito web www.fondazionepirelli. org, la Fondazione alimenta costantemente la propria pagina Facebook, che totalizza ben 4.600 follower.

HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca è un’istituzione dedicata all’arte contemporanea che propone un programma di mostre dei maggiori artisti italiani e internazionali, accompagnato da un calendario dedicato al pubblico, ai ragazzi e alle scuole. Il progetto è nato nel 2012 dalla convinzione che l’arte contemporanea sia un terreno privilegiato per la ricerca, la sperimentazione e la riflessione critica sui più importanti temi della contemporaneità: valori che appartengono da oltre 140 anni alla cultura d’impresa Pirelli.

Altissima l’affluenza registrata nel 2013: oltre 276.800 presenze e un forte incremento della presenza internazionale (+20%).

Tutte le mostre, gli eventi e le iniziative di HangarBicocca vengono annunciate, promosse e raccontate utilizzando un linguaggio divulgativo e accessibile anche a un pubblico non specializzato. Oltre al materiale di comunicazione a disposizione dei visitatori e reperibile all’interno dello spazio espositivo, nel settembre 2013 è stato avviato il rilancio della comunicazione digitale di HangarBicocca.

La programmazione artistica del 2013 ha portato in HangarBicocca artisti di grande profilo internazionale, attirando l’attenzione non solo degli appassionati d’arte e degli esperti del settore, ma anche di famiglie e studenti. Cinque le mostre realizzate:

  • Tomás Saraceno, On Space Time Foam, 140.000 presenze;
  • Apichatpong Weerasethakul, Primitive, 21.405 presenze;
  • Mike Kelley, Eternity is a long time, 32.503 presenze;
  • Ragnar Kjartansson, The Visitors, 55.938 presenze;
  • Dieter Roth Björn Roth, Islands (considerando solo i primi due mesi di esposizione relativi al 2013), circa 27.000 presenze.

La vocazione di Pirelli HangarBicocca, inoltre, è quella di essere un luogo aperto alla città e al territorio, che alla normale attività espositiva affianca una proposta di iniziative e attività volte ad avvicinare all’arte contemporanea anche il pubblico non specializzato.

Attraverso un fitto calendario di eventi, visite guidate allo spazio espositivo e al quartiere, proiezioni e incontri con i protagonisti dell’arte e della cultura, oggi HangarBicocca offre ai diversi tipi di pubblico la possibilità di approfondire temi di attualità partendo proprio dall’arte contemporanea e dalle sue espressioni.

Diversi gli eventi realizzati nel corso del 2013, dedicati alla scoperta della città, alla conoscenza dei luoghi più remoti del pianeta, alla proiezione di documentari, lungometraggi, filmati inediti, fino alla raccolta fondi a favore di ONG. Hanno preso parte a questi eventi circa 8.000 persone di cui circa 600 bambini.

Per i più giovani HangarBicocca ha creato il programma Hb Kids che propone attività creative e laboratoriali per avvicinare i bambini dai 4 ai 10 anni ai linguaggi dell’arte contemporanea.

Solo nel 2013 sono stati realizzati 435 percorsi creativi che hanno registrato oltre 8.000 presenze.

Per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, HangarBicocca ha concepito il programma HB School che integra la tradizionale didattica dell’arte con una metodologia ispirata al principio di educare con l’arte.

Nel 2013 il programma ha registrato la partecipazione di oltre 3.500 studenti, per un totale di circa 130 classi.

Nel 2013 HangarBicocca ha ottenuto il riconoscimento delle più importanti istituzioni museali internazionali e degli organi culturali ufficiali di numerosi paesi.

Tra questi ricordiamo: Tate Modern di Londra, Shcontemporary di Shangai, Museo Reina Sofia di Madrid, MMK di Francoforte, Fondazione Prada di Milano, Fondazione Carmignac di Parigi, Fondazione Trussardi di Milano, Royal College of Art di Londra, Getty Center di Los Angeles, Biennale di Taipei, Mart di Rovereto, Madre di Napoli, Goldsmiths di Londra, Schirn Kunsthalle di Francoforte, Garage di Mosca, NYU di New York, Fondazione Magistretti di Milano, Haus der Kultuern der Welt di Berlino.

Da segnalare gli accordi di partnership con istituzioni pubbliche e private, al fine di migliorare l’offerta culturale sul territorio. Prosegue, inoltre, il rapporto con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano attraverso la convenzione stipulata nel 2012.

Per quel che riguarda il sostegno alla cultura e all’arte in generale, sono continuate nel 2013 le partnership e le collaborazioni tra il Gruppo Pirelli e la Pinacoteca di Brera, la Fondazione Cineteca Italiana, il FAI, il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro Franco Parenti, il Festival MiTo, l’Orchestra da Camera Italiana del maestro Salvatore Accardo, le Lezioni di Storia organizzate da Laterza Editore e il Festival di Villa Arconati.

È infine degno di nota l’indotto lavorativo generato da HangarBicocca nel 2013: la realizzazione delle mostre e di tutti gli eventi e le iniziative hanno infatti coinvolto 32 aziende sul territorio e generato 51.600 giornate/ uomo di lavoro.