Relazioni con le istituzioni e le amministrazioni pubbliche

“Il Gruppo Pirelli mantiene con le pubbliche autorità locali, nazionali e sovranazionali relazioni ispirate alla piena e fattiva collaborazione, trasparenza, rispetto delle reciproche autonomie, degli obiettivi economici e dei valori contenuti nel Codice. Il Gruppo Pirelli intende contribuire al benessere economico e alla crescita delle comunità nelle quali si trova a operare attraverso l’erogazione di servizi efficienti e tecnologicamente avanzati. Il Gruppo Pirelli considera con favore e, se del caso, fornisce sostegno a iniziative sociali, culturali ed educative orientate alla promozione della persona e al miglioramento delle sue condizioni di vita. Il Gruppo Pirelli non eroga contributi, vantaggi o altre utilità ai partiti politici e alle organizzazioni sindacali dei lavoratori, né a loro rappresentanti o candidati, fermo il rispetto della normativa eventualmente applicabile.”

(I Valori e il Codice Etico – Comunità Esterna)

 

In tutti i paesi in cui Pirelli è presente, l’obiettivo delle relazioni istituzionali è innanzitutto rivolto alla creazione di rapporti strutturati e costanti con le istituzioni allo scopo di poter assicurare un’adeguata rappresentanza degli interessi del Gruppo, anche attraverso la partecipazione alle diverse fasi del processo decisionale. Tutte le attività sono improntate a criteri di massima trasparenza, legittimazione e responsabilità sia rispetto alle informazioni diffuse nelle sedi pubbliche sia alle relazioni dirette con gli interlocutori istituzionali.

Nella gestione delle relazioni istituzionali, Pirelli agisce innanzitutto attraverso un attivo monitoraggio e una approfondita analisi del contesto legislativo e regolamentare al fine di verificare possibili implicazioni d’interesse, nonché individuare gli stakeholder di riferimento. Per garantire la più adeguata comprensione delle attività svolte e degli interessi rappresentati, gli interlocutori istituzionali vengono sempre coinvolti mediante la diffusione costante di informazioni concernenti l’identità industriale del Gruppo, le principali attività di business e il quadro degli investimenti pianificati, lo sviluppo di nuove tecnologie di processo e di prodotto e, non ultimi, gli elementi di Sostenibilità economica, ambientale e sociale.

Al fine di garantire un più efficace engagement degli stakeholder di riferimento il dialogo istituzionale è inoltre arricchito da numerosi progetti e iniziative realizzati in collaborazione con le istituzioni per promuovere e sostenere tematiche di interesse pubblico.

L’ampia diffusione geografica degli interessi industriali ed economici del Gruppo Pirelli richiede un’estesa articolazione delle relazioni istituzionali che interessano la dimensione nazionale, comunitaria e internazionale.

In Italia, il Gruppo interagisce in un sistema di relazioni in cui sono coinvolti i principali organi istituzionali sia a livello nazionale sia locale. In ambito parlamentare l’attenzione è focalizzata sull’analisi dei processi legislativi d’interesse e sulle iniziative delle Commissioni Permanenti di Camera e Senato, intervenendo talora a supporto dell’attività parlamentare attraverso il trasferimento di informazioni tecniche, studi e analisi specialistiche inerenti le attività del Gruppo. In ambito governativo, Pirelli mantiene relazioni costanti con le strutture della Presidenza del Consiglio, dei principali Ministeri di riferimento e degli enti a essi correlati.

A livello locale particolare attenzione è rivolta alle relazioni con gli organi degli enti territoriali ove Pirelli è presente con propri insediamenti produttivi.

Nel corso dell’anno gli Affari Istituzionali hanno realizzato una continua attività a tutela e supporto degli interessi del Gruppo, promuovendone la più efficace rappresentazione ai vari livelli dell’apparato politico- amministrativo. Di particolare rilevanza, tra le consuete attività realizzate a tutela di tali interessi, sono state promosse iniziative legate al: sostegno allo sviluppo industriale, con particolare riferimento a progetti di ricerca e sviluppo; promozione e potenziamento delle relazioni internazionali nei paesi in cui il Gruppo è presente con insediamenti industriali; analisi e approfondimento degli impatti relativi alla disciplina regolamentare degli pneumatici; richiamo su tematiche di sicurezza stradale.

Pirelli considera altresì centrali i rapporti con le Istituzioni Europee a cui viene dedicata un’attenzione peculiare.

Anche in questo contesto, il continuo confronto con la Commissione, il Consiglio e il Parlamento si articola attraverso l’analisi della produzione legislativa e riguarda un ampio ventaglio di temi che variano dai trasporti alle politiche ambientali, alle questioni di mercato interno o del commercio internazionale. Pirelli rappresenta presso gli stakeholder comunitari gli interessi di Gruppo, contribuendo alla formazione di scelte legislative adeguate e consapevoli, sempre garantendo un approccio orientato alla massima trasparenza, correttezza e collaborazione con i rappresentanti istituzionali.

Il Gruppo Pirelli è iscritto al Registro Europeo per la Trasparenza, istituito e gestito dal Parlamento Europeo e dalla Commissione Europea nell’intento di migliorare ulteriormente i livelli di trasparenza del processo decisionale dell’UE.

A livello internazionale Pirelli pianifica numerosi incontri con i principali interlocutori istituzionali presenti nei paesi in cui insistono i maggiori insediamenti produttivi allo scopo di promuovere un’efficace strategia di Relazioni Istituzionali basata su una corretta percezione della presenza industriale del Gruppo e favorendo momenti di confronto orientati alla reciproca comprensione.

In tali contesti vengono inoltre rappresentate tutte le tematiche legate ai fattori di crescita e competitività locali al fine di orientare investimenti sostenibili e favorire iniziative adeguate alla rimozione di eventuali ostacoli per lo sviluppo economico e industriale.

Anche in questi contesti vengono promosse e favorite iniziative di carattere pubblico orientate a un solido engagement istituzionale e spesso legato alle esigenze delle comunità locali in raccordo con le Funzioni di Sostenibilità di Gruppo.