Comunicazione interna: internazionalità, partecipazione, condivisione

Informazione mirata e smart

Il 2013 è stato un anno importante per la comunicazione interna sia, ancora una volta, per il ruolo svolto a sostegno della diffusione e comprensione delle strategie e degli obiettivi aziendali, che hanno segnato l’anno per culminare con il nuovo Piano industriale presentato lo scorso 6 novembre, sia per le innovazioni introdotte in particolare per – e grazie alla – Intranet. Conoscenza dell’Azienda, comunicazione mirata al business, focus sulle persone e internazionalizzazione sono i punti fermi della strategia e degli strumenti attivati nel corso del 2013 con un obiettivo più trasversale che mira al rafforzamento della fiducia e del senso di appartenenza all’Azienda.

OnAir: una comunicazione “live” sulla intranet

Nel corso del 2013, il canale di informazione e comunicazione OnAir si è rinnovato a livello grafico e di contenuti, accogliendo linguaggi nuovi, sempre più al passo con i nuovi media, in un’ottica di ulteriore riduzione della distanza fra quanto il soggetto vede in Azienda (in quanto dipendente) e quanto sperimenta fuori dall’Azienda (in quanto persona). Un obiettivo, questo, che in ultima analisi punta a realizzare una comunicazione sempre più diretta e tempestiva e, quindi, capace di contribuire al rafforzamento del senso di fiducia su cui l’Azienda sta investendo globalmente. In questo senso, nel 2013 è stata creata una redazione allargata OnAir: riunioni periodiche con i rappresentanti di tutte le funzioni aziendali per un allineamento continuo e diretto su eventi e persone.

Nel mese di aprile OnAir si è presentata agli oltre 10.000 utenti nel mondo con un nuovo look&feel, in risposta alle sollecitazioni da parte di alcune fasce di utenti, raccolte attraverso le statistiche, ma anche con un’azione di interviste campione. In effetti, l’interazione con il dipendente è stata il fil rouge della comunicazione su OnAir nel 2013, durante il quale i dipendenti sono stati coinvolti sia in quanto utenti “attivi” (attraverso, per esempio, i Quick Poll) sia in quanto protagonisti delle storie aziendali. Anche i nuovi format – Faces&Jobs, CartoOnAir’ e From A to Z – fanno raccontare direttamente dai dipendenti i mestieri, i numeri e le parole di Pirelli. Queste tre rubriche, che adottano linguaggi smart (video con animazioni e vignette), sono state molto apprezzate, come dimostrano le statistiche.

Mentre le redazioni internazionali hanno continuato ad alimentare non solo il proprio spazio di informazione locale (466 country news in 10 lingue), ma anche quello condiviso delle notizie dal mondo (68 from the world news), il 2013 ha visto il debutto di OnAir negli impianti produttivi italiani attraverso appositi totem posizionati nelle aree break.

La diffusione dei contenuti di OnAir valica i confini della Intranet per alimentare altri canali e strumenti di comunicazione nei vari paesi, come per esempio in Brasile dove è nata una newsletter – No Ar – o in Russia dove le vignette di CartoOnAir sono diventate dei poster in fabbrica.

Per il 2014 si intende continuare a lavorare su una comunicazione live che coinvolga sempre più i dipendenti nello storytelling. Sono in arrivo nuovi format, fra cui :Passion, lo spazio fotografico dedicato alle persone e allo sharing di idee e interessi, e Oggi in redazione, la rubrica video che racconta gli eventi di Pirelli anche attraverso ospiti esterni.

Gli House Organ nel mondo: l’edicola va online

Prosegue l’allineamento delle pubblicazioni aziendali (newsletter, house organ, manuali, presentazioni), sia online sia cartacee, alle Linee Guida diffuse nel 2012.

La moltitudine delle riviste estere ha iniziato a trovare uno spazio condiviso all’interno della sezione House Organs & Newsletter di OnAir per favorire la condivisione delle esperienze e dei fatti di ciascun paese.

A partire da Fatti & Notizie, la rivista distribuita ai dipendenti italiani, si è scelto dedicare sempre maggiore attenzione al business e alle fabbriche con articoli mirati e speciali dedicati, come quello realizzato a novembre 2013 per la qualità.

World: una trasformazione

World, grazie a un nuovo progetto editoriale, si è trasformato in un magazine monografico internazionale maggiormente orientato agli stakeholder dell’Azienda. Pur mantenendo la sensibilità per le tematiche aziendali, riflette su temi di attualità, sui rapporti di Pirelli con l’economia, l’industria, la scienza, i mercati, la cultura per entrare nel vivo delle trasformazioni del mondo contemporaneo, grazie al contributo di personalità di spicco del panorama accademico, scientifico e culturale.

Nel 2014 si prevede di modificarne la periodicità, che passerà da semestrale a quadrimestrale.

Iniziative per i dipendenti e le famiglie

Nel 2013 gli incontri mensili di :PBook, il circolo di lettura della Bicocca che si riunirà anche nel 2014, si sono animati grazie alla presenza, in tre momenti distinti, di alcuni scrittori di fama, quali i giallisti Gianrico Carofiglio e Maurizio De Giovanni, e l’attore teatrale Alessandro Bergonzoni. A grande richiesta dei dipendenti, sempre la Bicocca ha ospitato lo scorso settembre un open day.

Brasile: un esempio di comunicazione diffusa

Il Brasile, con i suoi oltre 12.000 dipendenti e un team di comunicazione interna strutturato e ampliato nel corso del 2013, rappresenta un caso esemplare per la capillarità delle attività. Ogni spazio di lavoro viene raggiunto da uno strumento: dalla mensa (tv aziendale, tovagliette personalizzate, pannelli pubblicitari) alla fabbrica (incontri periodici tra Blu Collar e Direttore Produttivo – Espaço Aberto da Fábrica – nuovi sistemi di comunicazione visiva), dagli uffici (una nuova newsletter – No Ar – via mail) fino alle abitazioni (rivista Giro em casa).

Russia: la comunicazione punta anche alle famiglie

La Russia si conferma un paese strategico anche per i circa 3.500 dipendenti sui quali convergono le numerose iniziative di comunicazione, spesso allargate alle famiglie. Oltre alla rivista Shinnik, un trimestrale dedicato ai Blu Collar e alla newsletter trimestrale per i White Collar, vengono organizzati tornei di calcio, concorsi fotografici, celebrazione dei migliori risultati scolastici dei figli dei dipendenti, visite in fabbrica di ex dipendenti, family day, iniziative che raccolgono il consenso entusiasta di tutti.