Formazione

Pirelli, con l’obiettivo di rendere la formazione coerente con la strategia Premium, ha creato nel 2013 un sistema di formazione globale che permette di allineare le competenze, di contribuire al sistema complessivo di knowledge Management e di creare processi di formazione permanente.

La formazione Pirelli degli anni precedenti era fortemente e in prevalenza legata a bisogni locali oppure finalizzata a sviluppare competenze strategiche a livello internazionale, spesso con azioni “a campagna” e “on demand”; dall’altro lato le attività continuative di carattere globale erano dedicate in prevalenza alla popolazione dei talenti.

Il nuovo modello di formazione, denominato Training@ Pirelli, ha consentito al contempo di globalizzare l’offerta formativa fra tutti i paesi, realizzare economie di scala e di ampliarne i potenziali partecipanti. Infatti, per la prima volta, i target di questa innovazione dell’offerta formativa sono costituiti dall’intera popolazione aziendale, seppure suddivisa per famiglie professionali e ruoli critici.

Training@Pirelli infine ha lo scopo di implementare un sistema educativo e di apprendimento organizzato, strutturato globalmente ma comunque attrezzato per rispondere alle necessità che in ogni momento possono emergere a livello locale in ciascuno dei paesi dove Pirelli è presente. In una parola, “glocale”. La dimensione “glocale” inoltre è assicurata anche dal punto di vista del Knowledge Management, attraverso la messa a disposizione di ogni contenuto formativo in digitale e didatticamente trasferibile in ogni paese del Gruppo.

Il nuovo sistema formativo si basa su principalmente su tre “colonne”: Professional Academy, School of Management, Local Education. Le prime due sono disegnate centralmente e hanno delivery locale nei paesi ma anche centrale negli headquarters di Milano per le popolazioni o le competenze più critiche e di punta. La Local Education invece è sia stabilita sia erogata localmente dai paesi e risponde a esigenze specifiche locali.

Le Professional Academy

Sono state costituite nove Professional Academy, una per ogni principale area professionale, che provvedono allo sviluppo delle competenze e delle skills tecniche e professionali sui ruoli principali di ogni funzione aziendale. Le Academy sono: Product, Manufacturing, Commercial, Quality, supply chain, Purchasing, Finance, Planning & Controlling, HR.

Gli elementi di Gestione Sostenibile corrono trasversali a tutte le Academy, con focus per esempio su LCA di prodotto, efficienza ambientale di processo, salute e sicurezza, gestione sostenibile della catena di fornitura, gestione dei rischi.

Nel 2014 sarà creata anche una Academy dedicata all’Information Technology, la IT Academy.

Le Academy forniscono una formazione permanente e garantiscono lo scambio delle conoscenze fra i paesi e concorrono al raggiungimento dell’eccellenza, implementando e condividendo il know how, gli strumenti e le procedure Pirelli in ogni regione e paese. La formazione delle Academy ha come target tutta la popolazione lavorativa. Il corpo docente delle Academy è principalmente composto da docenti interni, esperti nelle specifiche funzioni che, in base alle esigenze formative e alle necessità logistiche, agiscono principalmente a livello locale e regionale, oppure tramite seminari online e sessioni webinar. Alcuni corsi specifici destinati ai livelli manageriali vengono tenuti centralmente a Milano.

La vera peculiarità delle Professional Academy risiede nel fatto che ognuna di esse è guidata da un esponente di rilievo e accreditato della funzione ed è composta da un team di professional provenienti dalla funzione stessa. La funzione HR (e in particolare quella del Training) segue da vicino tutti gli staff delle Academy, garantendone omogeneità nei metodi di design, di erogazione e di valutazione dell’apprendimento, assicurandone infine la coerenza con le politiche di sviluppo delle persone.

Le Academy nel loro complesso nel 2014 hanno offerto 227 corsi. Ogni Academy, seppure diversa dalle altre per contenuti e temi, si suddivide in ambiti e tipologie comuni.

  • A Day Into: comune a chi non è della famiglia professionale in questione, provvede a fornire una visione d’insieme dei processi, dei ruoli e delle attività della funzione.
  • Basic Professional: indirizzata ai neoassunti e a tutte le risorse della funzione interessate ad ampliare le proprie conoscenze di base, mira a implementare la comprensione dei processi chiave per accrescere l’integrazione tra le diverse funzioni e aree.
  • Advanced Professional: il suo focus punta a fornire l’eccellenza delle competenze negli specifici settori professionali, grazie a percorsi formativi fortemente specializzati.
  • Functional Tools: area di formazione incentrata sulle conoscenze e l’utilizzo di strumenti, software e tecnologie tipiche di ogni Funzione.
  • Functional Skills: dedicata a potenziare le skills comportamentali specifiche della famiglia professionale, con il fine di standardizzare e allineare processi e comportamenti in ogni specifico settore.

La School of Management

La School of Management ha l’obiettivo di essere lo strumento principale per lo sviluppo della cultura manageriale del Gruppo Pirelli. Infatti competenze e temi di formazione sono stati definiti a livello centrale di headquarter dal Senior Management, derivandoli direttamente dalle priorità strategiche dell’Azienda.

I corsi della School of Management sono orientati su tre grandi aree formative.

  • Business: per leggere e interpretare il mercato e la cultura aziendale, con passione per gli aspetti tecnici e di prodotto. Essere in grado di trarre risultati concreti dalle informazioni a disposizione, con responsabilità, velocità di decisione e di esecuzione.
  • People: per ottenere risultati attraverso la gestione delle persone, lavorando per comprenderne il talent di ognuno, sviluppando un clima di apertura al dialogo che consenta a tutti di avere piena coscienza del proprio contributo alla creazione di valore aziendale.
  • Change: per essere in grado di apportare cambiamenti, di innovare, di migliorarsi comparandosi al meglio sul mercato; per sviluppare la capacità di assumersi dei rischi e gestire l’eventuale errore conseguente.

La School of Management offre un set di corsi mirati a tre specifiche popolazioni critiche per l’azienda, ovvero:

  • Dirigenti;
  • Middle Management/Senior Professionals;
  • Neo-laureati /Junior (fino a 2 anni di esperienza lavorativa).

I corsi per gli Executive sono tenuti centralmente a Milano, al fine di assicurare il confronto e la condivisione delle strategie direttamente con il Senior Management e di favorire al massimo la circolazione a livello interfunzionale e geografico delle prassi locali.

Per quanto riguarda i corsi e i contenuti per il Middle Management e i Senior Professional, sono stati disegnati centralmente e messi a disposizione dei paesi e delle Region per un delivery locale, attraverso una rete di partner di Management Education certificati centralmente.

Per quanto riguarda la popolazione dei neolaureati, la School of Management ha messo a punto per la prima volta nel Gruppo un percorso biennale omogeneo per i giovani assunti ogni anno in tutti i paesi. L’obiettivo generale è di fornire fin dall’inizio una visione comune dell’impresa, delle sue strategie e delle sue modalità di funzionamento e di assicurare lo sviluppo in tutti i paesi delle competenze di base più importanti per un giovane che voglia diventare il futuro Management dell’Azienda.

Il percorso è stato significativamente denominato WarmingUp@ Pirelli e si configura come un programma di induction fortemente radicato nel business dell’Azienda e alle sue competenze specifiche di funzione, motivo per cui grande enfasi è stata data alla conoscenza del prodotto, al funzionamento dei processi interni e alla conoscenza diretta di clienti e mercati.

In sintesi, il WarmingUp@Pirelli è un percorso della durata complessiva di circa due anni: si apre con il Plunga, storico corso istituzionale della durata di 5 giorni.

Il Plunga, oltre a costituire da anni un’occasione importante di conoscenza dei processi e delle strategie aziendali, continua oggi a essere il comune denominatore di tutti i neoassunti in tutte le sedi del mondo Pirelli e fornisce importanti occasioni di networking.

Segue in successione una formazione on the job: per un periodo totale di circa tre mesi i partecipanti al WarmingUp trascorrono in media due giorni a settimana nelle singole funzioni aziendali, partendo dall’area materiali sino all’affiancamento sul campo della forza vendita. Tutti i moduli sono stati pianificati prevedendo una parte teorica in aula e una parte on the job, motivo per cui sono schedulate visite ai fornitori, alle piste prove, allo stabilimento e ai punti vendita. Al termine della formazione on the job i partecipanti effettuano un test finale di valutazione dell’apprendimento.

Seguono poi alcuni moduli di formazione più classica a completamento della formazione sui comportamenti e sulla comprensione degli economics della gestione dell’impresa.

A fare da ponte tra il primo e il secondo anno è previsto un breve affiancamento di coaching, finalizzato a fare un bilancio delle proprie competenze.

Il secondo anno, rispetto al primo, risulta maggiormente incentrato su tutte le competenze di carattere trasversale. Questo sarà anche l’anno in cui, presa maggiore consapevolezza del proprio ruolo in Azienda, sarà possibile frequentare – compatibilmente con le competenze prettamente richieste dalla propria funzione – l’offerta formativa presentata dalle Academy.

A conclusione dei due anni di Warming Up, è prevista per tutti i suoi partecipanti una sessione di Orientamento e Bilancio delle competenze, il cosiddetto Orienteering Lab. Attraverso l’osservazione da parte di alcuni professionisti esterni e attraverso una batteria di esercizi logico-numerici, l’Orienteering Lab si pone l’obiettivo di sviluppare l’autoconsapevolezza dei suoi partecipanti rispetto al proprio ruolo in Azienda e al proprio presidio delle competenze richieste dall’Azienda.

L’elemento fortemente innovativo del programma Warming Up consiste nel suo carattere internazionale e nella sua applicazione in tutte le sedi del Gruppo Pirelli. Nel corso del 2013 nel Gruppo Pirelli sono state organizzate diverse edizioni del percorso in sette paesi, per un totale di 130 persone. I paesi che lo hanno attivato sono: Italia, Romania, Cina, Brasile, Germania, Turchia, Messico.

La Local Education

La formazione erogata a livello locale riveste ovviamente una grande importanza. La differenza fondamentale rispetto alla formazione del periodo precedente alla creazione di Training(@)Pirelli è la strutturazione globale dell’offerta, adesso unica per tutti paesi, ferma restando l’attenzione locale a campi d’intervento specifici per ambiti distintivi nelle singole nazioni.

I corsi della Local Education sono tipicamente correlati alla formazione di base e successivamente a bisogni specifici del paese o all’adempimento alle normative locali. Questi seminari coprono aree di competenze specifiche, che vanno dal miglioramento delle capacità relazionali alla gestione dello stress, dallo sviluppo delle competenze informatiche e linguistiche fino a seminari su tematiche locali di welfare o di sensibilizzazione su progetti locali.

A titolo di esempio, citiamo alcune esperienze di formazione ad hoc svoltesi in Italia nel 2013 quali:

  • Workshop Genitori al Lavoro: nasce una mamma... e un papà: brevi moduli di coaching tenuti da psicologi professionisti al fine di accompagnare i dipendenti neogenitori nel loro nuovo ruolo di genitori lavoratori;
  • percorso per Assistenti di Direzione;
  • percorso Customer Delighting (rivolto all’intera popolazione della Funzione IT negli HQ in Italia).

global training catalogue

In conclusione, l’intero nuovo impianto formativo Pirelli mira in ultima istanza a contribuire alla ricerca dell’eccellenza professionale e manageriale coerente con le sfide dell’Azienda, senza perdere di vista la crescita e l’arricchimento individuali e il supporto alla performance. Infatti, come nel passato, anche il nuovo sistema di formazione è strettamente legato al sistema Pirelli di Performance Management: è principalmente in sede di colloquio annuale e semestrale della performance che vengono definite le priorità formative e i corsi da frequentare.

Training@Pirelli viene diffuso a tutti i dipendenti grazie a un catalogo specifico che racconta in modo esaustivo i percorsi proposti. All’interno del catalogo, infatti, sono evidenziati tutti i programmi, suddivisi nei tre percorsi descritti in precedenza. Le persone scelgono la formazione verificandone livello, contenuto e durata consultando il catalogo attraverso il dialogo con il proprio responsabile e l’HR manager di riferimento.

All’interno del Learning Lab, tutti i dipendenti possono visionare l’offerta formativa, trovare la descrizione e le Linee Guida dei percorsi formativi, approfondendone i dettagli, i materiali didattici utilizzati, le letture di approfondimento e avendo la possibilità di autoiscriversi.

Formazione sulla sostenibilità

Anche nel 2013 è proseguita la formazione sul Modello di Gestione Sostenibile Pirelli e relativo piano di sostenibilità. La formazione è stata differente a seconda del target. Nell’ambito del Corso Istituzionale internazionale Pirelli’s Way Joining the Group, Pirelli presenta a tutti i nuovi assunti la strategia di Gestione Sostenibile del Gruppo, partendo dall’approccio multi-stakeholder contestualizzato nella gestione integrata economica, ambientale e sociale. La Formazione sul Modello Pirelli porta l’attenzione dei neoassunti anche sulle Politiche della Sostenibilità di Gruppo e gli impegni relativi, come espressi attraverso il Codice Etico, il Codice di Condotta, la Politica pari opportunità, la Politica Responsabilità Sociale per Salute, Sicurezza e Diritti nel Lavoro, Ambiente. A ciò si aggiungono il rispetto e il sostegno di Pirelli ai contenuti della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, della Dichiarazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro sui Principi e i Diritti fondamentali nel Lavoro, della Dichiarazione di Rio sull’Ambiente e lo Sviluppo e della Convenzione delle Nazioni Unite contro la Corruzione, oltre alle prescrizioni dello Standard SA8000R e i diritti umani internazionalmente riconosciuti. A partire dal divieto di lavoro forzato, infantile, quindi libertà di contrattazione, pari opportunità e non discriminazione.

Tutto quanto sopra è inoltre oggetto di formazione per tutti i Sustainability Manager e buyers del Gruppo.

I numeri della formazione in Pirelli

Analizzando la nuova strategia formativa attraverso i numeri, il 2013 ha visto aumentare nuovamente l’investimento formativo complessivo. Il numero di giornate medie di formazione pro capite è stato di 7,2 a livello globale, anticipando così di ben due anni il raggiungimento del target di 7 giornate medie pro capite dichiarato per il 2015.

La distribuzione per tipologia di partecipanti e per tipologia di formazione sono evidenziate nei grafici che seguono.

La formazione ha coinvolto nella media l’80% della popolazione aziendale con almeno una giornata pro capite. Per quel che riguarda la differenza di genere, si denota un sostanziale equilibrio che vede l’80% della popolazione femminile coinvolta in attività di training, esattamente come si vede per l’80% della popolazione maschile.

Sul totale della formazione erogata dal Gruppo nel 2013, circa il 64% è stato erogato a livello locale. Quanto alla tipologia di formazione, il 13,06% è attribuito alle Academy, il 6,07% alla School of Management e circa l’11% della formazione totale è stata relativa a Salute e Sicurezza.

Il nuovo modello di formazione globale basato sulle Professional Academy e sulla School of Management è stato lanciato proprio nel 2013 e progressivamente sostituirà gran parte dell’investimento formativo precedentemente realizzato a livello locale.

Pirelli intende quindi omogeneizzare e aumentare progressivamente l’investimento formativo globale, arrivando entro il 2017 ad avere metà dell’investimento formativo in ogni paese focalizzato sull’offerta delle Academy e della School of Management e un numero di giornate di formazione media pro capite che si mantenga a 7, oltre a un coinvolgimento di dipendenti per almeno una giornata pro capite pari al 90%.

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (MEDIA PIRELLI)

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (MEDIA PIRELLI)

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (OPERAI)

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (OPERAI)

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (MANAGEMENT E STAFF)

GIORNI DI FORMAZIONE MEDI PRO CAPITE (MANAGEMENT E STAFF)