Un global compact lead

Pirelli fa parte delle Global Compact Lead Companies, e dal 2013 siede nello Steering Committee del Global Compact Lead, iniziativa lanciata ufficialmente nel 2011 in occasione del World Economic Forum di Davos dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e dal Direttore di Global Compact Georg Kell.

L’iniziativa è riservata alle imprese mondiali ritenute da Global Compact capaci di svolgere un ruolo di guida a livello internazionale per il proprio impegno per uno sviluppo sostenibile, non soltanto rispettando i dieci principi del Global Compact, ma anche promuovendo attivamente gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio dell’ONU.

Pirelli aderisce al “Blueprint for Corporate Sustainability Leadership”, modello di Leadership previsto dal Global Compact che è stato disegnato per ispirare performance di Sostenibilità avanzate e, soprattutto, innovative in termini di capacità di gestione per la creazione di valore sostenibile. Il Blueprint identifica tre principali aree di criteri di Leadership tra loro correlati e interdipendenti, ovvero: (i) integrazione dei dieci principi del Global Compact nelle attività e strategie aziendali; (ii) partecipazione attiva nel supportare gli obiettivi delle Nazioni Unite (iii) instaurare relazioni, partnership e attività con le altre aziende del Lead così come con gli organismi delle Nazioni Unite rilevanti, con l’intento di beneficiarne tutti.

Nell’ambito delle Attività del Lead, Pirelli nel 2013 ha attivamente partecipato alle seguenti attività:

  • Post-2015 Development Agenda, in cui le Aziende Lead partecipanti contribuiscono all’identificazione degli obiettivi delle Nazioni Unite in ottica post 2015, considerando che i target dei Millennium Development Goals saranno rivisti nel 2015.
  • Shaping the Future of Reporting, in cui le Aziende Lead partecipanti lavorano all’identificazione delle migliori pratiche di rendicontazione completa e trasparente.
  • Creating Long-term Value for Companies and Investors, iniziativa congiunta di UN Global Compact e dell’United Nations Principles for Responsible Investment (UNPRI) e in cui Pirelli ha ruolo di co-chair, volta a migliorare la comunicazione tra aziende e investitori sui temi ambientali, sociali e di governance.

Il 13 marzo 2013 il Chairman e CEO, Il CFO e il Direttore Sostenibilità di Pirelli hanno tenuto un briefing per gli investitori, utilizzando la piattaforma del Global Compact a ciò dedicata, spiegando la strategia ESG di Pirelli attraverso il modello Value Driver, cui si ispirano le attività dell’iniziativa Creating Long-term Value for Companies and Investors. Il Piano di Sostenibilità 2014-2017 con vision al 2020 di Pirelli è stato costruito secondo il Modello Value Driver, come si approfondirà più avanti nel presente rapporto, all’interno del paragrafo dedicato.