Premessa metodologica

Il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Pirelli, giunto nel 2013 alla nona edizione, è espressione di una cultura aziendale fondata sull’integrazione delle scelte economiche con quelle di natura ambientale e sociale, secondo l’approccio Triple Bottom Line. Per tale motivo la presente descrizione della performance sostenibile, anziché essere pubblicata in forma separata, è parte integrante della Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2013, della quale costituisce il terzo volume:

  • Volume 01: Relazione Finanziaria Annuale al 31 Dicembre 2013;
  • Volume 02: Relazione Annuale sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013;
  • Volume 03: Bilancio di Sostenibilità 2013.

Alla luce della citata integrazione, si precisa che:

  • la Lettera del Presidente in apertura del Volume 01 del Bilancio Pirelli include i temi della Sostenibilità di Gruppo;
  • il perimetro e il periodo di rendicontazione del presente rapporto sono i medesimi della Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2013 – Volume 01;
  • gli aspetti relativi a identità aziendale, struttura del Gruppo e andamento economico nell’anno 2013 sono affrontati nel presente rapporto in modo sintetico, a fronte di un’esposizione dettagliata nel volume 01, cui si rinvia per ulteriori approfondimenti;
  • le Tavole Riassuntive, poste a chiusura del rapporto, collegano gli specifici indicatori GRI-G4 ai principi del Global Compact e ai temi trattati sia nel presente Volume, sia nei Volumi 01 e 02.

Il Bilancio di Sostenibilità è redatto nel rispetto delle Sustainability Reporting Guidelines di Global Reporting Initiative – secondo l’opzione Comprehensive della versione GRI-G4. Esso si ispira inoltre ai principi di inclusività, materialità e rispondenza dello Standard AA1000.

L’analisi della performance sostenibile è basata su un set di Key Performance Indicators (KPIs), sviluppati in conformità agli indicatori GRI-G4, e i dieci principi del Global Compact (cui Pirelli aderisce dal 2004) e a quanto periodicamente monitorato dalle principali agenzie di rating di finanza sostenibile. Per le dimensioni economica e sociale, sono stati utilizzati anche i Principi di rendicontazione redatti dal Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (GBS).

I contenuti del rapporto sono improntati al concetto di materialità, includendo i temi più rilevanti per l’Azienda e di maggiore interesse per gli stakeholder del Gruppo, dando evidenza dell’evoluzione 2013 di quanto rendicontato nel 2012, con vista sugli andamenti degli ultimi tre anni e sui nuovi target 2014 e/o pluriennali.

I sistemi di gestione che contribuiscono al consolidamento dei dati sono il CSR-DM (Corporate Social Responsibility Data Management), HSE-DM (Health, Safety and Environment Data Management), SAP-HR (SAP Human Resources) e HFM (Hyperion Financial Management).

Il Bilancio di Sostenibilità è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione della Capogruppo Pirelli & C. in data 27 marzo 2014 ed è sottoposto ad Assurance Esterna rilasciata da SGS Italia S.p.A. Esso infine è pubblicato – nelle lingue italiana e inglese – nella sezione Sostenibilità del sito internet Pirelli.

Per chiarimenti e approfondimenti su quanto rendicontato si rinvia ai Contatti pubblicati nella citata sezione web; dalla stessa è inoltre possibile accedere al Sustainability Channel, canale di comunicazione interattiva tra Pirelli e la comunità del web interessata a notizie ed eventi di Sostenibilità che vedono protagonista il Gruppo.